A Vecchiano con gli occhi di Tabucchi

Il 26 marzo 2019 sono andata in gita con la mia classe del laboratorio Tabucchi a Vecchiano per visitare i luoghi dell’infanzia e giovinezza del nostro scrittore.

Piccola premessa: ho scoperto cose sul nostro Comune che nemmeno sapevo prima di questa giornata. Tutto è iniziato al termine delle lezioni, alle 14:00, quando ci siamo riuniti all’ingresso della scuola e, dopo aver lasciato gli zaini ai genitori, siamo partiti a piedi per Piazza Garibaldi, luogo tabucchiano per eccellenza in quanto protagonista del primo libro di Tabucchi!

Lì abbiamo trovato ad aspettarci la signora Matteucci che ci ha spiegato molte cose sul nostro caro scrittore e su come si relazionava con il suo paese e con le persone. Abbiamo parlato anche dei vari luoghi a lui cari, così ci siamo spostati nel teatro Olimpia, dove la nostra guida ci ha parlato delle trasformazioni subite dalla struttura del teatro nel corso del tempo fino ad arrivare all’aspetto che vediamo noi oggi. Uno degli ultimi luoghi che abbiamo visitato è stato il Comune dove oggi viene conservato il Calendario di Tabucchi con gli acquerelli di Benati.

L’ultimo luogo dove siamo stati, ma non per ordine di importanza, è stata la biblioteca, dove abbiamo visto gli scaffali che contengono le sue opere e i libri da lui donati. Purtroppo non siamo potuti rimanere di più perché, come dice il nostro autore, il tempo invecchia in fretta e noi dovevamo proprio tornare a casa.

Mi è piaciuto molto scoprire cose nuove sia su Tabucchi che sul mio paese e ringrazio i professori e tutte le persone che hanno permesso questo.

Francesca Cantini

Lascia un commento

Chiudi il menu